P_20181019_134606_1

Io sono diverso

Mi sono visto. Sagoma scura Chiusa sulle panche Circondato da morti errabondi Scatole vuote Esistenze a perdere. Ho alzato gli occhi Illuminato lo sguardo Aperto la mente. Limpidi pensieri. Non sono di questo mondo. Non sono queste vite.

Schermata 2018-09-23 a 22.36.49

Un racconto di poesia, elemosina e sieropositività

L’ho conosciuto sulla metro, linea A. Neanche 40 anni, capelli lunghi, neri e sporchi, vestito lercio, qualche dente marcio superstite. Puzzava. «Sono un poeta – ha detto – sono sieropositivo, mi hanno fatto il tso, mi devono la pensione di invalidità ma non me la hanno mai data. Non ho mai rubato, non ho messo […]