edited_Edgar Degas - Waiting - (MeisterDrucke-29033)

Rispetto, aspetto

Rispetto il tuo silenzio il tuo stare in disparte la luna storta il tempo che serve   Aspetto la luce la voce roca un sussurro, eccomi   Il dipinto è di Edgard Degas, L’attesa – 1882.

Schermata 2018-08-09 alle 09.46.33

Vasi comunicanti

A sera di merda segue notte di merda. Aggiornamento: la giornata che si sta srotolando non è da meno.   L’immagine è The Comunicating Vessel, Diego Rivera, 1938

P_20180808_142025

Professionalità

«Per spegnere il server come faccio?». «Devi da staccà a corente. Brutale».

C10000554

Un Caterpillar su un campo di prugne

Ognuno si salva come può. Potrebbe essere anche questo il titolo, ma quello scelto è un messaggio in codice per una persona speciale. Perché qui a salvarsi siamo in due e ognuno, appunto, trova le proprie modalità. Nello specifico, un Caterpillar e una prugna. Poi un giorno il sole torna a sorgere e il tempo […]

img_89205_lrg

Urla nel silenzio

Negli anni ’80 facevo manifesti cinematografici. Questo a corredo di questo breve scritto è uno di quelli. Niente di che, ma è funzionale il titolo. Scrivo su questo blog pensieri e riflessioni, fatti, storielle, poesie. Tanto di quello che mi passa in mente e che ho l’occasione di pubblicare. La domanda è sempre la stessa: […]

b5204c379961d2e0cd33ba2da1743f53--beautiful-boys-black-is-beautiful

C’era un ragazzo

Cammino sul un marciapiede di una sconosciuta strada periferica. Alla mia destra qualche macchina parcheggiata disordinata, chissà i proprietari dove sono. A sinistra sterpaglie, rovi, poi un canneto. Lattine, cartacce e cocci di bottiglia. Per terra vetri di finestrini rotti che qualche tossico ha fatto razzia. Non esattamente il miglior posto che abbia mai visto. […]

Italy-Migrant-Boat

La strage degli invisibili

Ci sta un incidente sull’autostrada. Un camion prende fuoco, un’esplosione. Le automobili di due concessionari vicini prendono fuoco, un ponte crolla. Almeno due morti. Sembra un filmone di Hollywood, tutti i siti dei giornali aprono con gran foto e titoli a tutta pagina. Wow, che spettacolo!   Più in basso, sugli stessi portali, la notizia […]

PicsArt_06-18-05.12.10

I tuoi segreti

È quando dormi che più ti riconosco. Dopo l’ultimo gioco Dopo l’approdo e il naufragio Fatto di tutte le onde infrante Sulla costiera della tua schiena fragile Quando torna bonaccia io ti riconosco. Sei la perla chiusa nello scrigno Della tua posizione fetale Protetta tu resti indifesa. E allora altro non posso se non voltarmi […]

fantasmi

Un racconto di fantasmi, povertà e ricchezza

Una volta ho avuto la febbre. È stato la prima volta che ho visto i fantasmi, di notte. Due, coi lenzuoli bianchi, che entravano nella mia stanza, una, due, un numero infinito di volte. Io ero povero, molto povero, di una povertà che però non mi metteva paura. Ero così povero che non avevo una […]

maxresdefault

Cartoline indelebili

È stato un flash, un attimo. Un lampo così che mi ha colto alla sprovvista, un’immagine inaspettata. Dal finestrino della metropolitana, tratto tra Flaminio e Lepanto quando si esce dalla galleria per passare sul Tevere prima di infilarsi in un altro tunnel nero. Lì, dal finestrino, ho visto un uomo a torso nudo vicino a […]