3fed00460c579de164d6a87736d02aa8

“Daddy what’s wrong?”

Una mattina sbagliata, difficile.
Un cane.
Uno sclero.
Una lacrima che scende e ne chiama un’altra.
Mi guardo nello specchietto retrovisore e vedo delle rughe profonde come canyon, il peso dei miei 58 anni improvvisamente dipinti.
Dai bambini agli adulti, che mondo di merda che abbiamo costruito.
Quando sento questa canzone, Fool to cry dei Rolling Stones, penso a mia figlia e piango.
Beato chi ha una risposta.
Il disegno è di Enki Bilal
Tags:
0 shares
Previous Post

Il mio realismo

Next Post

Opinione zero

Lascia un commento